Incidenti stradali: De Poli (Udc), serve Piano straordinario Governo, più controlli fuori da discoteche

“E’ il tempo del lutto (12 morti sulle strade in un weekend di cui 5 a Jesolo) ma è tempo anche e soprattutto di riflettere. E’ un bollettino inaccettabile. Serve certamente educare alla sicurezza nelle scuole, inasprire le pene soprattutto per chi si mette alla guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti ma tutto ciò non basta: serve un Piano straordinario per l’estate in grado di garantire maggiori controlli sulle strade e soprattutto fuori dalle discoteche frequentate dai nostri giovani. Bisogna mettere le forze dell’ordine nelle condizioni di svolgere il proprio lavoro. Non ha senso inasprire le pene se poi non si fanno i controlli”.  Lo afferma  il senatore e presidente nazionale UDC Antonio De Poli in un post pubblicato sul suo blog (www.antoniodepoli.it). !Oggi il capo della Polizia Franco Gabrielli – ricorda De Poli – ha detto che sono due gli elementi all’origine dell’aumento degli incidenti stradali: distrazione causata da uso di telefoni cellulari alla guida, ad esempio, e consumo di alcol e droga. La vita dei nostri giovani va difesa. Mi stringo affettuosamente ai familiari ed amici di tutte le vittime e, in modo particolare, alle comunità di Jesolo, Musile di Piave e San Donà di Piave, teatro di due dei tragici incidenti avvenuti. La politica si unisca in questa battaglia per fermare le stragi del sabato sera. Non è una questione di colori politici. E’ una battaglia per la VITA, che va combattuta e vinta”, conclude De Poli.