L.elettorale: Saccone (Udc), Consulta non si discute ma no colpi mano =

(AGI) – Roma, 17 gen. – “La Corte Costituzionale si e’ espressa e le sue decisioni non si discutono, ora pero’ sarebbe bene accogliere l’invito dell’on. Giorgetti al dialogo bipartisan sulle riforme, a cominciare da quella elettorale senza colpi di mano da parte della maggioranza, come spesso e’ accaduto in passato”, afferma Antonio Saccone, senatore FI-Udc. “L’unione di Centro – riprende – e’ favorevole a un modello proporzionale con soglia di sbarramento, purche’ vengano finalmente reinserite le preferenze per dar modo ai cittadini di scegliersi il proprio parlamentare. A ogni modo, siamo fermamente convinti che per stabilizzare il sistema istituzionale e per garantire esecutivi forti e duraturi sia necessario introdurre l’istituto della sfiducia costruttiva come in Germania”. “Li’, con questo sistema, un governo non puo’ essere mandato a casa se in parlamento non e’ gia’ precostituito un nuovo esecutivo approvato a maggioranza assoluta dal Bundestag”, conclude Saccone