RIFORME: CESA, E’ UN PASTICCIO, DICIAMO ‘NO’ MA NON PER MANDAR VIA RENZI =

Roma, 19 lug. (AdnKronos) – “Noi diciamo ‘no’ non per mandare a casa qualcuno ma è un ‘no’ nel merito della riforma. Stiamo parlando della riforma della Costituzione che è un pilastro della difesa democratica e della garanzia dei diritti e delle libertà dei cittadini. È’ un ‘no’ espresso anche da alcuni nostri parlamentari”. Lo ha detto il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa in occasione della presentazione del Comitato centrista per il ‘no’ al referendum sulle riforme costituzionali. “Perché il ‘no’ alla riforma? È -avverte Cesa- una legge confusa e pasticciata, per alcuni aspetti inapplicabile”. Il combinato Italicum-riforme, inoltre, sottolinea, “porta di fatto a un sistema presidenziale senza i giusti contrappesi: quindi, il segretario del maggior partito diventa il ‘capo’ di tutto. Per queste ragioni promuoveremo i Comitati per il ‘no'”. L’Udc uscirà fuori dalla maggioranza? “Continueremo a restare in maggioranza, ora lavoreremo perché si modifichi l’Italicum”, taglia corto Cesa. (pol/AdnKronos) ISSN 2465 –