Giochi d’azzardo: Gustavino, Stato non puo’ essere biscazziere

Roma, 07 MAR (il Velino/AGV) – “Siamo d’accordo con il ministro Balduzzi: il gioco d’azzardo e’ una malattia. Ma ora e’ necessario rimuovere le premesse delle ludopatie perche’ lo Stato giudizioso non invita a giocare, altrimenti e’ uno Stato biscazziere”. Lo dice il senatore Claudio Gustavino, responsabile Salute dell’Udc, commentando l’intervendo del ministro Balduzzi su Avvenire, dedicato al tema del gioco d’azzardo. Per Gustavino “proibire il gioco non ha alcun senso, ma non puo’ nascere una casa del gioco ogni trenta metri”. Per questa ragione, conclude il senatore centrista “vanno riviste le regole che hanno consentito il proliferare slot machine, case del gioco e bingo vari”.










Lascia un commento