Veneto: Udc, stop a videopoker e slot machine nei bar

Venezia 7 mar. (Adnkronos) – Stefano Peraro, consigliere regionale Udc del Veneto, invita tutti i primi cittadini della Regione a predisporre una mozione – da mettere all’ordine del giorno dei loro consigli comunali – nella quale ‘si chiede al Governo e al Parlamento di assumere i provvedimenti normativi necessari a determinare l’illiceita’ dell’installazione e dell’utilizzo di apparecchi elettronici finalizzati al gioco d’azzardo nei locali pubblici ed aperti al pubblico’.

‘Il gioco d’azzardo sta diventando una piaga sociale – spiega Peraro – in alcuni casi porta ad una vera dipendenza psicopatologica con il miraggio di una ricchezza facile ed immediata. Rischia di mandare in rovina le famiglie. Nella sola provincia di Padova si spendono 870 euro a testa all’anno in macchinette mangiasoldi’.

La mozione specifica che il gioco d’azzardo con apparecchi elettronici miete vittime soprattutto tra i soggetti piu’ deboli e piu’ fragili, con pesanti costi sociali per le famiglie e la collettivita’, e favorisce il consolidamento della criminalita’ organizzata. Il testo inviato a tutti i sindaci del Veneto chiede ‘al governo e al parlamento di assumere tutti provvedimenti normativi necessari a determinare la illiceita’ dell’installazione e dell’utilizzo di apparecchi elettronici finalizzati al gioco d’azzardo nei locali pubblici o aperti al pubblico e nei circoli ed associazioni, limitandone la presenza solamente nei casino”, invitando la Regione, in accordo con le Ulss, a promuovere nel territorio regionale una campagna di sensibilizzazione e di prevenzione.

 

 










Lascia un commento