Sanità: De Poli, ticket ospedali? Non paghino Regioni virtuose

(ASCA) – Venezia, 9 mar – ‘Non paghino il ticket ospedaliero le Regioni virtuose, ovvero quelle che rispettano la soglia del 44% di spesa destinata all’ospedalizzazione prevista dal Patto per la salute’. A lanciare la proposta e’ il deputato Udc Antonio De Poli che, dopo la preoccupazione espressa dal Governatore del Veneto Luca Zaia sull’ipotesi dell’introduzione di nuovi ticket sui ricoveri ospedalieri, focalizza l’attenzione sui dati dell’ultimo Rapporto nazionale di monitoraggio sui livelli essenziali di assistenza del Ministero della Salute: ‘Il problema – sostiene De Poli – non e’ tanto rappresentato dal numero di posti letto che, eppure, e’ diminuito del 45% a livello nazionale dal 2000 al 2009, ma dalla spesa relativa all’ospedalizzazione che, in certe regioni d’Italia, e’ ancora troppo alta raggiungendo quota 50%’. Da qui parte l’idea dell’esponente centrista: ‘Se proprio qualcuno deve pagare – prosegue – e’ giusto che siano le Regioni che non rispettano la soglia del 44% prevista dal vecchio Patto per la salute, non di certo il Veneto’.

 










Lascia un commento