Lavoro: Bosi, solidarietà Fornero, istigazione terrorismo

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – ‘Lo slogan ‘La Fornero al cimitero’ agitato da manifestanti, con la partecipazione piu’ o meno consapevole dell’On. Diliberto, e’ un fatto gravissimo e allarmante che non puo’ passare sotto silenzio. Non e’ un caso che tale scritta appaia proprio mentre gli anarco-insurrezionalisti del Fai avvisano, attraverso il web, che l’opzione dell’eliminazione fisica dell’avversario non e’ piu’ un tabu’. Esprimiamo al ministro Elsa Fornero la nostra piu’ viva solidarieta”. Lo dichiara il deputato dell’Udc Francesco Bosi, responsabile nazionale del dipartimento Difesa del partito di via Due Macelli.

‘Cio’ che piu’ preoccupa – sottolinea l’esponente centrista – e’ un certo tipo di propaganda, a carattere tipicamente eversivo, che puo’ facilmente sfociare in una deriva di nuovo terrorismo da parte di gruppi eversivi, ancora in attivita’, alla ricerca di una base di consenso piu’ larga. Infatti, e’ noto a tutti che esiste ancora in Italia un nocciolo duro del terrorismo, impegnato in attivita’ di proselitismo, che si alimenta del malessere sociale, alla costante ricerca di un rapporto con la base’.(ANSA).

 










Lascia un commento