Casa: Onorato, scandaloso protocollo che premia occupazioni

(DIRE) Roma, 30 mar. – “Il Comune avrebbe assegnato 56 alloggi pubblici a occupanti abusivi. Davvero uno scandalo”. Lo afferma, in una nota, Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio.

“Per questo- aggiunge- ho presentato un’interrogazione al sindaco per sapere se corrisponde al vero l’indiscrezione che, insieme al dipartimento delle Politiche abitative e all’assessore alla Casa, e’ stato firmato un protocollo d’intesa per premiare con alloggi pubblici gli occupanti abusivi di via Cesare de Lollis. Se tutto cio’ fosse vero sarebbe l’ennesimo insulto alla legalita’ che questa citta’ e’ costretta a subire, oltre che un intollerabile sfregio nei confronti di tutti quei cittadini onesti che rispettano le graduatorie”.

“Con questo protocollo- continua il capogruppo Udc- la giunta Alemanno ha deciso di agire in continuita’ con l’amministrazione Veltroni, che con la delibera 193 del 2003 decideva di riservare una percentuale degli alloggi pubblici per gli occupanti abusivi.

Perfetto consociativismo dunque: l’unica differenza e’ che mentre prima si favorivano associazioni di sinistra ora si premiano quelle di destra. Ma la musica non cambia: chi occupa illegalmente ha una prelazione nell’assegnazione di una casa, sorpassando di fatto tutte quelle persone che hanno raggiunto il punteggio massimo e aspettano da anni una regolare consegna”.

“Se vogliamo porre fine allo scempio delle occupazioni abusive- conclude Onorato- non possiamo certo andare avanti con questi incomprensibili meccanismi di premiazione: da oltre due anni nei cassetti del Consiglio comunale giace sepolta una mia proposta di delibera, mai calendarizzata, che chiede proprio di escludere dalle assegnazioni gli occupanti abusivi. Una misura necessaria per riportare la legalita’ e la giustizia nella gestione degli alloggi pubblici”.










Lascia un commento