Sanita’: Binetti, no fondi Hrp usati per politiche aborto

(AGENPARL) – Roma, 09 lug – Fare chiarezza sul finanziamento del Governo italiano alle attività del programma speciale delle Nazioni per la salute riproduttiva (Hrp). Lo chiede la deputata dell’Udc Paola Binetti in un’interrogazione parlamentare al Ministro della Cooperazione Internazionale, Andrea Riccardi, e della Salute, Renato Balduzzi. Riccardi, scrive la Binetti, starebbe valutando un finanziamento di 500 mila euro per il 2013. “La definizione di “salute riproduttiva” – scrive la deputata – ricomprende la promozione della salute materno-infantile, e quindi la lotta alla mortalità materna e il miglioramento della salute della donna legata alla sua possibilità di procreare, ma anche la contraccezione (preventiva e d’emergenza), l’aborto, la vaccinazione contro il papillomavirus, indirizzata a bambine e adolescenti”. La Binetti dunque chiede ai Ministri “se non ritengano opportuno valutare la possibilità di escludere che detti fondi, stanziati con la finalità di sovvenzionare programmi internazionali di pianificazione famigliare, possano essere usati per politiche di promozione di ai aborto, sterilizzazione e contraccezione”.










Lascia un commento