Medici, Lusetti: diritto a esercitare professione va garantito a tutti

(Public Policy) – Roma, 13 lug-La salvaguardia del diritto alla salute (articolo 32 della Costituzione) è garantito dal Servizio sanitario nazionale e trova la sua “espressione qualificante nella libera scelta delle cure e del medico da parte del cittadino e nella garanzia della continuità delle cure, nel rispetto dei reali bisogni assistenziali e del rapporto di fiducia caratteristico, ineludibile e proprio, del rapporto medico-paziente”.

L’esercizio della libera professione medica ed odontoiatrica – fa osservare in una interrogazione il deputato dell’Udc Renzo Lusetti – “è un diritto disciplinato dalle autonomie legislative regionali, difformemente da regione a regione”.
Accanto ai medici appartenenti al Servizio sanitario nazionale esistono anche liberi professionisti, medici ed odontoiatri, che non usufruiscono di risorse finanziarie pubbliche.
Quali iniziative, chiede quindi Lusetti, il ministro della Salute intende intraprendere, per quel che gli compete, per garantire “il diritto di esercitare la libera professione, sull’intero territorio nazionale, a tutti i laureati in medicina o in odontoiatria, abilitati all’esercizio professionale ed iscritti agli ordini professionali, che non hanno rapporti economici con il Servizio sanitario nazionale?”.










Lascia un commento