Roma: Ciocchetti, non rincorrere alleanze

(AGENPARL) – Roma, 13 lug – “Non e’ il momento di rincorrere le alleanze. Lo dico anche ai graditi ospiti venuti oggi, dal Pd al Pdl: non siamo piu’ interessati al fatto di allearci a destra, a sinistra, al centro. Il tema e’ un altro. Il sondaggio dell’agenzia di stampa Dire ci dice che c’e’ uno spazio enorme nella posizione centrale della politica, e noi dobbiamo vedere se riusciamo a riempirlo insieme ad altri, non solo partiti ma anche categorie, realta’ sociali e liste civiche”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, intervenendo al congresso romano dell’Udc, in corso all’Hotel Aran Mantegna. Secondo Ciocchetti “dobbiamo essere pronti a contaminarci con tante altre realta’ rappresentative del territorio e con un consenso intorno, scegliendo 4 o 5 punti fondamentali che stanno a cuore alla citta’. Il 48% dei cittadini dice che non votera’ o che e’ schifato: dobbiamo lavorare intorno a questo obiettivo, per la costruzione e l’allargamento vero del partito. A Roma c’e’ bisogno di un armistizio, dobbiamo mettere insieme le persone perbene che hanno il bene comune al centro dei loro pensieri”. E gia’ si pensa al programma: “Sempre secondo il sondaggio Dire-Tecne’- ha sottolineato l’esponente centrista- il primo problema espresso dai romani e’ il lavoro, non la sicurezza.

Poi ci sono la mobilita’, ovvero il traffico e le infrastrutt ure, e solo dopo la sicurezza. Sono questi i temi su cui lavorare, individuando un percorso programmatico per costruire una nuova area centrale per dare sviluppo e opportunita’ alla citta’. Roma- ha concluso Ciocchetti- puo’ essere un’occasione di ripresa importante per tutto il Paese, ma solo costruendo un nuovo modo di fare politica e un nuovo modello di sviluppo”.

 

 

 










Lascia un commento