Crisi: Buttiglione, accorpare festività? Prematuro parlarne

(ANSA) – ROMA, 17 LUG – ‘Quelle concordatarie possono essere riviste solo modificando accordo con la Chiesa cattolica ed e’ quindi difficile farlo dall’oggi al domani. Le altre sono nella piena disponibita’ dello Stato. L’accorpamento di qualche festivita’ alla domenica non mi scandalizza, ne’ in un caso ne’ nell’altro’. Lo afferma il presidente dell’Udc, Rocco Buttiglione.

‘Il momento e’ difficile – prosegue – Certo, c’e’ una domanda: ‘In questo momento il nostro problema e’ che abbiamo una domanda molto forte o che gli ordinativi vanno male e percio’ non riusciamo neanche a lavorare nei tempi disponibili?’ Forse il problema si porra’ in una fase di ripresa’.

Quanto all’ipotesi di diminuire i giorni di ferie, come proposto da Italo Bocchino di Fli, il professore e’ scettico: ‘Anche questa e’ una cosa che si puo’ fare ma dovrebbe esser fatta, in linea di principio, attraverso una revisione degli accordi sindacali – conclude – Faccio fatica a vedere una decisione di questo tipo che avviene senza un accordo delle parti sociali’.

 










Lascia un commento