Crisi: Casini, tedeschi sappiano che compiti a casa li facciamo

(AGI) – Roma, 18 lug. – “Sono otto mesi che gli italiani fanno sacrifici enormi. I tedeschi sappiano che stiamo facendo i nostri compiti a casa”. Lo afferma a Radio anch’io il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini.

Per Casini “dobbiamo tagliare ancora di piu’ la spesa improduttiva per tagliare anche le tasse. Va pero’ combattuta l’evasione fiscale, con gli evasori dobbiamo essere inflessibili”. Casini pensa che in sede Ue “si debbano progressivamente alleggerire i parametri del fiscal compact”.Casini lancia la proposta di ridurre la proporzione fra gli stipendi di un amministratore delegato di un’azienda e un operaio. “Valletta alla Fiat prendeva x volte di piu’ di un operaio. Oggi questa proporzione si e’ decuplicata. E’ uno degli effetti negativi della finanza”.

 










Lascia un commento