L.elettorale: Adornato, serve per scegliere quando votare

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – ‘Dobbiamo avere aperte due possibilita’, voto in autunno oppure nel 2013, tra le quali scegliere. E’ una decisione che va presa dal Capo dello Stato con il consenso del presidente del Consiglio e con l’accordo delle forze politiche. Ma se non votiamo la legge elettorale subito, almeno in prima lettura, rendiamo impossibile una delle due scelte’. Per il deputato dell’Udc Ferdinando Adornato, intervistato dal Messaggero, ‘impedendo la riforma elettorale si priva l’Italia di una possibilita”.

‘Come Udc non ci stiamo al gioco delle correita’. Non e’ la politica che non riesce a fare la riforma: le responsabilita’ portano nome e cognome precisi’, sottolinea Adornato, secondo cui a ‘mandare all’aria’ il testo sono stati ‘prima il Pd con la proposta del doppio turno e poi, in modo ancora piu’ colpevole, il Pdl con la boutade del semipresidenzialismo’. In pratica, ribadisce, ‘si sono persi quattro mesi di lavoro buono per colpa dei due maggiori partiti’.

La riforma elettorale, prosegue Adornato, ‘si puo’ fare in cinque minuti, le condizioni ci sono tutte. Se pero’ manca la volonta’ politica non bastano neanche cinque mesi o cinque anni’. (ANSA).










Lascia un commento