Governo: Casini, dall’agenda Monti non si torna indietro

(DIRE) Roma, 25 lug. – Pierferdinando Casini assillato dalle telefonate dei politici locali contro la spending review. Il leader dell’Udc, nel corso di un confronto con Bersnai e Fini alla Camera, rivela il proprio disagio “nel vedere la processione di telefonate che ricevo per salvare i tribunali o per le province” dopo le recenti norme del governo.

“Sono francamente sconfortato- dice Casini- Bisogna capire che non c’e’ piu’ spazio per istanze corporative e categoriali. Se si torna a questo passato nessuno governera’ questo Paese. Dobbiamo fare i conti con abitudini che ci siamo garantiti ma che non sono piu’ possibili”.

“Da qui- dice Casini a proposito dell’agenda Monti- non si puo’ tornare indietro”.

 










Lascia un commento