Riforme: Casini, prove gravi di estraneita’ da societa’

(AGI) – Roma, 25 lug. – “Con lo spread alle stelle, i comuni in difficolta’ che protestano in piazza, noi ci preoccupiamo di cincischiare con cose astratte come il presidenzialismo che non vedra’ la luce in questa legislatura”. Lo ha detto Pier Ferdinando Casini partecipando al convegno ‘Italia 2013′ con Bersani e Fini. “Queste – ha aggiunto Casini – sono prove gravi di distanza, di estraneita’” dalla societa’ civile, “che lavorano per l’antipolitica. Sta finendo la legislatura e abbiamo l’impellenza di fare prima della fine dell’estate la riforma elettorale, da approvare almeno in un ramo del parlamento”.  










Lascia un commento