Spending review, Libé: province, tagli valgono per tutti

Roma, 31 lug. (TMNews) – “Non si puo’ prima invocare il taglio delle province e poi sostenere che la propria non si tocca. Le regole valgono per tutti: anche per quanti, troppi, dopo un accordo col governo, oggi stanno cercando una scappatoia. Altrimenti ognuno se ne assumerà la responsabilità. Noi lo faremo denunciando chiaramente chi tradisce gli impegni presi”. Lo dichiara il deputato e responsabile nazionale Udc per gli Enti locali, Mauro Libé. “Anche i vertici dell’Upi, che avevano dato segnali positivi, si facciano carico di arginare questa ondata di incoerenza – sottolinea l’esponente centrista -. Con l’Udc ho sempre sostenuto l’abolizione delle province perché convinto della necessità di ridurre i livelli decisionali e gestionali avviando cosi’ un abbattimento reale dei costi fissi che ricadono sui contribuenti, ma anche perché eticamente convinto che gli impegni elettorali vadano mantenuti. Noi, insieme a Pd e Pdl, questa promessa l’avevamo fatta”.










Lascia un commento