Roma. De Luca: ridurre imposta su prima casa

(DIRE) Roma, 30 lug. – “L’Imu porta nelle casse del Comune 500 milioni di euro: anche sottraendo 200 milioni di mancato introito della vendita di Acea, 30 milioni di minori trasferimenti del governo per gli effetti del decreto ‘salva- Italia’ e 40 milioni dal decreto della revisione della spesa, a Roma Capitale rimane un avanzo di 230 milioni di euro. Chiedo pertanto con fermezza la riduzione dell’imposta sulla prima casa e sulle case in affitto a canone concordato”.
Lo dichiara in una nota Pasquale De Luca, consigliere Udc in Assemblea capitolina.

“In questo modo- conclude De Luca- si potrebbe ridurre il sacrificio delle famiglie romane, cercando nel contempo di sbloccare il mercato immobiliare che sta letteralmente crollando, creando disoccupazione nell’edilizia e nel suo indotto”.










Lascia un commento