Regeni, Binetti (Ap): Monito e sanzioni internazionali per l’Egitto

Roma, 5 apr. (LaPresse) – “Un lungo pomeriggio in Aula, ascoltando il Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che ricostruisce una vicenda surreale, densa di bugie e di mezze verità. Bugie e verità che uno Stato sovrano come l’Egitto sta raccontando ad un altro Stato sovrano, come l’Italia, mascherandole goffamente da ragion di stato per non riconoscere e non ammettere con chiarezza che un giovane ricercatore italiano è stato massacrato al Cairo. Qualcuno ha ritenuto che con la sua ricerca si stesse spingendo troppo avanti in questioni che non lo riguardavano, forse troppo delicate per la scurezza nazionale egiziana. E allora senza processo, senza giustizia, invece di pensare a una semplice espulsione o a una legittima condanna, si è preferito giustiziare chi aveva visto e sentito troppo. Ma con i mezzi tecnici di cui oggi disponiamo è praticamente impossibile non smontare i vari castelli di bugie messi su senza neppure verificare che stessero in piedi. Qualcuno ha provato a far circolare una vera e propria campagna di disinformazione, gettando fango su di una persona vittima della prepotenza di Stato”. Lo dichiara la deputata di Area popolare Paola Binetti.