Partiti, spending review per tutti, le feste? Autofinanziate

(AGI) – Roma, 28 lug. – Anche i partiti fanno i conti con la spending review. “Tocca a tutti – dice il tesoriere Udc Antonio De Poli – noi a via Due Macelli avevamo due piani: uno lo abbiamo chiuso e inoltre abbiamo rinegoziato l’affitto: meno 40%. Abbiamo gia’ convenuto con l’affittuario che qualora fossimo costretti l’anno prossimo a non rinnovare il contratto non ci dovranno essere penalita’”. Stretta sugli stipendi e sulle spese ordinarie, ma anche sulle feste di partito. I centristi si incontreranno a settembre a Chianciano, ma per far sì che si svolga il ‘meeting’ hanno dovuto prendere i soldi dalle proprie tasche. Autofinanziamento. Mille euro ciascuno con spesa prevista che non dovra’ superare la cifra di 40mila euro.










Lascia un commento