Immigrati: Calabria; Tassone: Amantea rischia di diventare come Rosarno

(ASCA) – Catanzaro, 2 ago – ‘Ad Amantea c’e’ una situazione di estrema pericolosita’. Non vorrei che si ripetesse l’episodio di Rosarno. Mi appello dunque alla sensibilita’ del governo e del Parlamento affinche’ si adottino tutte le misure necessarie a evitare che la struttura di accoglienza si trasformi in teatro di violenza e disordine pubblico’. <br /> Lo ha affermato il vice presidente dei deputati Udc, Mario Tassone, intervenuto nell’Aula della Camera per sollecitare la risposta del governo alla sua interrogazione presentata insieme ai colleghi Roberto Occhiuto e Ida D’Ippolito sull’esubero di immigrati attualmente ospiti della struttura di accoglienza del comune di Amantea (Cs).
‘La capienza prevista e’ di 36 unita’: ce ne sono piu’ di 160 – ha sottolineato l’esponente centrista, che ha ricordato in Aula quanto deliberato dal consiglio comunale di Amantea nei giorni scorsi su questa emergenza -. Siamo oltre ogni limite che possa davvero consentire l’assistenza e l’integrazione. La tensione e’ molto alta. Occorre un intervento urgente da parte dello Stato e degli organi preposti’.

 

 










Lascia un commento