Spending review: Occhiuto, ipocrita chi critica Dl

(AGENPARL) – Roma, 07 ago – “Con la spending review mettiamo finalmente mano alla spesa pubblica. Abbattiamo gli sprechi, riduciamo la spesa improduttiva della pubblica amministrazione tentando di costruire un sistema più efficiente. Le risorse saranno gestite meglio garantendo le stesse prestazioni, gli stessi servizi, ma con migliore qualità. Non dimentichiamo che senza questo provvedimento la pressione fiscale sarebbe ulteriormente aumentata per effetto dell’incremento dell’Iva. Molti hanno sostenuto che i tagli previsti dal provvedimento sarebbero recessivi.
Ma quanto più recessivo sarebbe stato invece l’aumento dell’Iva, che avrebbe depresso ulteriormente – quello sì – i consumi privati e gli investimenti da parte delle imprese, e che con questo decreto viene per ora cancellato?
C’è una grande ipocrisia negli argomenti di una certa politica del nostro Paese, soprattutto quando da un lato si contesta – giustamente – l’alta pressione fiscale e, dall’altro, si protesta per i tagli alla spesa pubblica improduttiva”.
Lo dichiara il deputato dell’Udc Roberto Occhiuto, vicepresidente della commissione Bilancio della Camera.

 










Lascia un commento