Gay: Casini, Sì tutele civili, matrimonio è radicalismo ideologico

Roma, 8 ago. (TMNews) – “Chi convive, sia si tratti di persone dello stesso sesso sia di sesso diverso, ha diritto a tutele civili, per l’asse ereditario, le cure mediche e tante altre cose. E’ necessario ci sia una garanzia dello Stato”.
Lo ha detto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini intervenendo a ‘Uno mattina’ su Rai 1.

“Il matrimonio tra gay mi trova agli antipodi – ha precisato Casini -. Conosco tante persone gay che non ci pensano nemmeno ma ritengono sia una forzatura del radicalismo ideologico di chi va al Gay pride. Ci sono gay che non ci vanno”.










Lascia un commento