Ilva : Casini, protagonismo magistrati di dubbia competenza

(ANSA) – ROMA, 12 AGO – ‘L’ordinanza del gip di Taranto sull’Ilva rischia di segnare il punto di non ritorno di una vicenda drammatica che coinvolge migliaia di lavoratori e le loro famiglie e arriva dopo anni di incuria e di noncuranza in primo luogo da parte delle autorita’ locali preposte alla funzione di vigilanza e di controllo della salute dei cittadini’. Lo dice il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini.

‘In tutto il mondo – aggiunge – questa decisione verra’ interpretata come esempio di una cultura anti-industriale che sta sedimentandosi nel nostro Paese. Tanto era ragionevole la decisione del tribunale del riesame che conciliava l’esigenza di risanamento e la difesa dei posti di lavoro, cosi’ questo intervento a gamba tesa del gip fa solo danni a tutti.

L’autonomia della magistratura e’ un principio che va difeso e che sempre abbiamo difeso ma il protagonismo di certi magistrati di dubbia competenza fa piu’ male alla credibilita’ della magistratura di tanti suoi incalliti denigratori’.

 

 

 










Lascia un commento