Cattolici. Binetti: anche da Italia venga esempio unità e dialogo

(DIRE) Roma, 16 ago. – “Anche dai cattolici italiani venga un esempio di unita’ nella vita familiare e disponibilita’ al dialogo con gli altri”. Lo afferma la deputata dell’Udc Paola Binetti, a proposito dell’invito rivolto ai cattolici francesi dalla Conferenza episcopale francese.

“In occasione della Festa dedicata alla Madonna il 15 Agosto- spiega Binetti- la conferenza episcopale francese ha invitato i cattolici di Francia, noti per essere i credenti piu’ laici del mondo, a pregare in tutte le chiese e per evitare che si giunga alla approvazione del matrimonio omosessuale cosi’ come previsto da Hollande, che ne ha fatto uno dei punti forti della sua compagna elettorale. E’ una sollecitazione molto concreta all’impegno politico dei cattolici, secondo lo stile proprio della vita cristiana: pregare prima di fare… “, dice Paola Binetti.

La parlamentare centrista aggiunge: “I cattolici praticanti rappresentano poco piu’ del 15% della popolazione francese e sono ben consapevoli della sfida in gioco, perche’ al di la’ della difesa dei diritti individuali degli omosessuali. ben tutelati in un Paese che si caratterizza per la propria tolleranza intellettuale e sociale”. Continua la parlamentare Udc: “I Vescovi francesi rivolgendosi ai fedeli hanno voluto mettere in evidenza che si tratta di un concreto tentativo per discriminare proprio i diritti della famiglia. Non a caso in Francia la tutela della maternita’ puo’ contare su misure che sono il doppio di quelle italiane, ma sono risorse a disposizione delle donne e non delle famiglie, e l’indice di natalita’, doppio rispetto a quello italiano, riguarda soprattutto madri single e non solo bambini nati all’interno di una famiglia regolarmente sposata”. Paola Binetti conclude: “Difendere la famiglia e’ quindi un obiettivo essenziale anche in Francia e l’iniziativa dei vescovi francesi si rivolge prima di tutto alla comunita’ dei credenti perche’ sappiano trovare con la forza del loro esempi, oltre che della loro preghiera, la capacita’ di mostrare con i fatti il valore di una famiglia unita, capace di garantire ad un bambino quella rete di affetti in cui la presenza di entrambi i genitori rappresenta un elemento di sicurezza e una garanzia di stabilita’”.

 

 










Lascia un commento