L. Elettorale: De Poli lancia raccolta di firme per le preferenze

(AGENPARL) – Roma, 17 set – “La riforma della Legge Elettorale è oggi la priorità della buona politica. L’attuale sistema, regolato dal cosiddetto “Porcellum” ha espropriato gli elettori dal diritto di scegliere da chi farsi rappresentare, facendo si che a decidere i candidati alle elezioni politiche siano le segreterie dei partiti”. Con questa premessa il segretario regionale Udc Veneto e portavoce nazionale Udc, on. Antonio De Poli, annuncia che la direzione regionale Udc Veneto ha deliberato una nuova raccolta di firme veneta per la reintroduzione delle preferenze. “Malgrado tutti i partiti parlino di cambiare l’attuale sistema – continua l’esponente centrista – solo l’Unione di Centro si batte perché all’elettore venga restituita la facoltà di scegliere chi votare e fare in modo che gli eletti siano veramente espressione e rappresentati del territorio e non dei nominati dall’alto. L’Udc – conclude De Poli – vuole una riforma della legge elettorale che preveda il voto di preferenza per l’elezione dei parlamentari, pertanto sarà in tutte le piazze dei comuni capoluogo e dei comuni sotto i 15 mila abitanti del Veneto, affinchè i cittadini ritorni protagonisti della politica”.










Lascia un commento