Cinema: Carlucci, rispettare quote rosa per Cda scuola Cinecittà

Roma, 18 set. – (Adnkronos) – Per il Cda della Scuola cinematografica di Cinecitta’ si rispettino le quote rosa. La pensa cosi’ la parlamentare dell’Udc Gabriella Carlucci che in una nota dettaglia la sua proposta. “Manca un nome al consiglio di amministrazione della Scuola cinematografica di Cinecitta’. Eletti il presidente e tre membri, adesso si attende la nomina da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze. Il gruppo Udc – annuncia – scrivera’ ai ministri Ornaghi e Grilli chiedendo che venga dato seguito alla legge Golfo e che in fase di elezione dei cda ci si ricordi di osservare la percentuale di presenza femminile stimata dalla normativa vigente e che prevede che gli organi sociali delle societa’ quotate in scadenza dal 12 agosto 2012 dovranno essere rinnovati riservando una quota pari ad almeno un quinto dei propri membri al genere meno rappresentato: le donne”.

“Per il cda della scuola cinematografica di Cinecitta’ – fa sapere – l’Udc ha proposto il curriculum di Vanessa Gravina, attrice che vanta una comprovata esperienza in teatro e nel cinema, che verra’ sottoposto al ministero dell’Economia e delle Finanze a cui sara’ lasciata l’ultima decisione circa il nominativo della persona da candidare”.

Per richiamare al rispetto della legge Golfo, l’Unione di Centro scrivera’ anche al presidente del consiglio Monti chiedendo un’attenzione maggiore nei confronti delle donne. Gabriella Carlucci, insieme al dipartimento Pari opportunita’ dell’Udc e a tutte le donne del suo partito, sollecita all’osservanza di una legge che “garantisce non una semplice ‘quota rosa’, ma il diritto delle donne alla partecipazione e quindi il diritto alla democrazia”.










Lascia un commento