Biotestamento: Binetti,non chiudere ddl sconfitta parlamento

(ANSA) – ROMA, 19 SET – ‘L’idea di chiudere la legislatura senza arrivare a un voto definitivo’ sul testamento biologico sarebbe ‘una sconfitta per il Parlamento’. Cosi’ l’esponente dell’Udc Paola Binetti, augurandosi che il provvedimento riprenda il suo iter in Senato (la commissione Sanita’ di Palazzo Madama votera’ in proposito nel pomeriggio).

Certo, ammette, c’e’ ‘il rischio di strumentalizzazioni, perche’ dopo un lungo momento di relativa calma in cui le forze della maggioranza hanno stressato gli elementi di unione’ ora le forze politiche ricominciano a distinguersi in vista della campagna elettorale. Ma ‘i cittadini, gli elettori, devo sapere cosa un partito pensa su un tema fondamentale come il fine vita’ e ‘su questo non ci possono essere tatticismi, ma deve restare la possibilita’ di votare in coscienza’. Peraltro, aggiunge, ‘Casini ha sempre detto che i temi ‘etici’ vanno tenuti fuori dai programmi’ su cui magari misurare le alleanze future.

La legge, conclude Binetti, va votata ‘anche per spazzare via eventuali ambiguita’. Se la legge fosse stata in vigore – chiarisce – il carindale Martini avrebbe potuto ugualmente rifiutare le cure’.










Lascia un commento