Crisi: Volonte’, senza giovani l’Europa non cresce

Roma, 22 set. (Adnkronos) – ‘L’Europa non puo’ crescere senza i giovani. La crisi va affrontata come una grande opportunita’. I giovani europei sono una parte fondamentale della soluzione e della prospettiva per uscirne”. Lo ha affermato il capogruppo del Ppe al Consiglio d’Europa, Luca Volonte’, intervenendo a San Pietroburgo alla conferenza dei ministri della Gioventu’ dei 47 Stati del Consiglio d’Europa, dove sono rappresentate anche cento organizzazioni giovanili europee aderenti al Forum giovanile europeo.

“C’e’ il rischio di tarpare le ali ai giovani nella fascia d’eta’ in cui la mente e’ piu’ sveglia e la voglia di impegnarsi e creare e’ piu’ grande che nel resto della loro vita – ha sottolineato Volonte’, autore del Rapporto sulla necessita’ di restituire il futuro a una generazione ingiustamente penalizzata dalla crisi economica- per questo occorre valorizzare le capacita’ e le competenze degli studenti, rimuovere gli ostacoli all’attivita’ economica riducendo i costi di apertura e gestione di nuove imprese, favorire la capacita’ di accesso al capitale di rischio promuovendo il ‘venture capital’ e ridurre la segmentazione del mercato, oggi -conclude l’esponente dell’Udc- troppo sbilanciato a favore delle generazioni anziane”.










Lascia un commento