Crisi: Volonte’, se Europa vuole futuro investa sui giovani

(AGENPARL) – Roma, 25 set – “Se l’Europa vuole avere un futuro deve investire sui giovani. Il desiderio di felicità e di pienezza che li caratterizza può aiutare la vecchia Europa a cambiare il suo volto e il suo sguardo, ora stanco”. Lo ha dichiarato a San Pietroburgo il deputato dell’Udc e capogruppo dei deputati Ppe al Consiglio d’Europa, Luca Volontè, durante la giornata conclusiva del ‘Youth Event’ organizzato dal Consiglio d’Europa, dal Forum Giovanile Europeo e dal Consiglio Nazionale della Gioventù Russa. “Spesso il lavoro temporaneo viene percepito dai giovani come precarietà permanente – ha sottolineato Volontè, autore del Rapporto sulla necessità di restituire il futuro a una generazione ingiustamente penalizzata dalla crisi economica -. Bisogna quindi aumentare le borse di studio per dare modo ai migliori di proseguire senza eccessivi problemi economici, ma occorre anche sostenere le politiche che agevolino la vita alle giovani famiglie, cominciando a innalzare i livelli qualitativi dell’educazione e della formazione durante il lavoro. Sarà molto utile agevolare lo sviluppo della creatività nei giovani eliminando, intanto, i costi della brevettabilità delle idee, ossia zero costi per i giovani imprenditori”.










Lascia un commento