PA: Ciccanti, smobilizzo parziale crediti vantati dalle imprese

(AGENPARL) – Roma, 25 set – “La circolare ABI è una soluzione concordata tra Governo, banche e associazioni di imprese. Lo scopo è quello di dare una priorità nel percorso intrapreso per lo smobilizzo parziale dei crediti vantati dalle imprese verso la PA. Questo Governo ha ereditato oltre 70 miliardi di debiti della PA verso il sistemma delle imprese, i quali hanno messo a rischio di fallimento per crisi di liquidità anche quelle imprese sane e competitive, che non hanno problemi strutturali e sanno stare sul mercato. Di fronte alle limitate risorse disponibili, sono rimaste marginali le imprese con posizioni debitorie comunque irrecuperabili, la cui soluzione ne prolungherebbero l’agonia. E’ una logica darviniana che moralmente è inaccettabile perchè i crediti sono tutti uguali, ma dovendo scegliere quali prima e quali dopo, si è preferito salvare le imprese che possono avere ancora una storia per il rilancio dell’economia.

L’esperienza è stata quella della ‘moratoria’ dove le imprese sane sono ripartite non appena hanno avuto una iniezione di liquidità, mentre le altre sono capitolate lo stesso”. Lo dichiara in una nota all’Agenparl l’on. Amedeo Ciccanti (Udc).










Lascia un commento