Scuola, ora religione: Binetti, insegnare meglio valori cattolici

(DIRE) Roma, 25 set. – “Una cultura con una forte elaborazione storica e filosofica, capace di coinvolgere i giovani in iniziative concrete di volontariato, di servizio e di collaborazione con persone di qualsiasi estrazione sociale e culturale, questa dovrebbe essere l’ora di religione nelle scuole”. Lo dice in una nota Paola Binetti, deputata dell’Udc, spiegando che “la dottrina cristiana invita a vivere principi essenziali come non uccidere, non rubare, non dire falsa testimonianza, con un aspetto positivo e propositivo come quello di amare il proprio prossimo e perfino i propri nemici, ad essere sobri e a condividere cio’ che si possiede, a lavorare mettendo a frutto tutti i propri talenti”.

Secondo Binetti “oggi piu’ che mai c’e’ un disperato bisogno di ritrovare i valori cattolici, perche’ in molti casi e’ evidente che siano smarriti. La crisi che stiamo vivendo rivela l’assoluta carenza di etica pubblica, e non solo a livello politico. Bisogna ricominciare dai giovani e oggi abbiamo piu’ bisogno di religione, una religione insegnata meglio e testimoniata prima di tutto con l’esempio degli insegnanti, senza alibi e senza false giustificazioni. Chi non vuole- conclude- puo’ sempre restare fuori dall’aula”.

 










Lascia un commento