Federalismo: D’Alia, va cambiato, Udc votò contro

(ASCA) – Roma, 28 set – ‘Bisogna reintervenire sulla Costituzione per ricambiare il titolo V. L’Udc e’ il solo partito che a suo tempo voto’ contro la riforma del Titolo V della Costituzione, riforma che oggi lo stesso Pier Luigi Bersani definisce un errore’. Lo ricorda il capogruppo dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia, a proposito del Federalismo.

Sul caso dei fondi del gruppo Pdl della Regione Lazio, D’Alia afferma che ‘il problema e’ duplice: la propaganda leghista di un federalismo egoista da un lato, e dall’altro quella riforma del Titolo V della Costituzione, voluta dal centrosinistra nel 2001, che trasferi’ cosi’ tanti e tali poteri alle Regioni da favorire, oltre a sprechi e sperpero, i fenomeni di malgoverno che sono cronaca di questi giorni’.

Dunque ‘deve essere ridotto il potere di intervento’ delle Regioni. ‘Siamo gli unici ad aver cantato fuori dal coro, ci hanno fatto passare per rompiscatole perche’ eravamo contro quel tipo di federalismo che e’ stato fatto passare, volevamo che una serie di poteri e competenze importanti come la sanita’ e i trasporti tornassero allo Stato. Siamo sempre stati contro la devolution’, conclude D’Alia.










Lascia un commento