FVG: Tesolat, situazione gravissima alla Hypo Alpe Adria Bank

(AGENPARL) – Trieste, 04 ott – “Il consigliere regionale dell’UDC Alessandro Tesolat, a seguito dell’audizione svoltasi in II Commissione con i rappresentanti sindacali dei dipendenti della Hypo Alpe Adria Bank, esprime la posizione del Gruppo su una situazione giudicata gravissima”.

“I rappresentanti sindacali – afferma Tesolat – ci hanno descritto un quadro desolante e censurabile, dal quale si evince che la proprietà della Banca austriaca e della controllata italiana non stanno dando alcuna spiegazione di carattere industriale sulle motivazioni dei previsti licenziamenti”. Va ricordato che la banca austriaca ha avviato la procedura per il licenziamento collettivo di 118 lavoratori, di cui la metà in Friuli Venezia Giulia. Secondo il consigliere centrista “esiste una carenza di informazioni da parte della proprietà, che deve essere subito convocata dalla II Commissione Attività produttive a un incontro, per dare chiarimenti che a oggi non ci sono. Inoltre, è indispensabile che la Regione faccia sentire tutto il suo peso politico per bloccare la procedura per il licenziamento, stante una situazione che vede l’Hypo Bank, di proprietà dello Stato austriaco, presentare bilanci con forti utili”. Lo comunica in una nota la regione Friuli Venezia Giulia.

 

 

 

 










Lascia un commento