Sanza: se Mantovano parla, Fitto tace

05 OTT – “Lo andiamo dicendo da tempo che il Pdl doveva fare un’analisi profonda della sua stessa esistenza. Oggi Mantovano esce allo scoperto e propone, quando io ebbi già a dirgli a fine agosto in quel di Fasano, ma lui era tutto dedito a seguire Quagliariello e la difesa del partito carismatico”. A dichiararlo, il segretario regionale dell’Udc, l’on. Angelo Sanza. “Ciò che conta però oggi -prosegue- non è tanto chi avesse ragione, ma dare una risposta ad un ampio elettorato moderato che va perdendo le sue certezze. E se Mantovano parla, Fitto tace… La nostra proposta, solo per il bene dell’Italia e della Puglia, è quella di allargare l’area della maggioranza, per essere più forti ed autorevoli nel dialogo con quella parte del Pd (come Fioroni ed altri) che in questi giorni mostra più responsabilità di altre componenti che rincorrono la vecchia foto di Vasto. Non ci stanchiamo di ripetere che gli uomini in quella foto potrebbero anche vincere, ma manderebbero il Paese alla malora. In Italia c’è gente responsabile, in politica e fuori, di ispirazione cristiana e non, ma tutti uniti per il bene comune. L’invito che rivolgo alle componenti riflessive del Pdl -conclude Sanza- è di avere un sussulto di coraggio e di dignità per incontrarsi con quanti ,come noi e come altri alla nostra sinistra, vogliono salvare l’Italia e la Puglia”.










Lascia un commento