Giochi, Binetti: ora obbligo di specificare possibilità di vincita

Roma, 10 OTT (il Velino/AGV) – “Sono riuscita a far approvare un emendamento rilevante nel contrasto al fenomeno della dipendenza grave dal gioco d’azzardo. Alla mia firma se ne sono aggiunte molte altre di colleghi di ogni schieramento. L’emendamento inizialmente aveva avuto valutazione negativa da parte dei relatori ma poi sono riuscita ad evidenziarne con chiarezza l’importanza”. Cosi’ la parlamentare Udc Paola Binetti. “Per ogni gioco devono essere esplicitamente evidenziate quali e quante sono le effettive possibilita’ di vincita da parte del giocatore – aggiunge -. L’azienda o l’industria che nella campagna pubblicitaria trasgredisce questo punto dovra’ finanziare un’altra campagna pubblicitaria precisando quali sono le effettive percentuali di vincita e specificando che la nuova campagna e’ un gesto di riparazione per quanto fatto nella campagna precedente – spiega Binetti, prima firmataria dell’emendamento -. Cosi’ che le pubblicita’ menzognere facciano meno presa soprattutto su chi si illude di poter risolvere problemi economici. Sono soprattutto gli adolescenti e i giovani in cerca di lavoro che cadono vittime di una ipotetica vincita ma anche anziani e casalinghe che nel gioco cercano non tanto un’occasione di svago o di false forme di socializzazione, quanto l’ occasione di risolvere una volta per tutte il loro disagio. Due cose buone che in questo clima di tensione e’ necessario raccontare. Niente da fare per la reintroduzione della distanza fisica dei 500 metri tra i luoghi frequentati dai minori e il luogo dove si gioca, ma in commissione molto, moltissimo si e’ fatto per migliorare questo decreto”.










Lascia un commento