Legge Elettorale: Casini, grandi coalizioni sono polpetta avvelenata

Bologna, 12 ott. – (Adnkronos) – “Bisogna restituire ai cittadini la possibilita’ di scegliere i propri parlamentari e poi si deve cercare di evitare la polpetta avvelenata delle grandi coalizioni che si mettono assieme, non risolvono i problemi, ma sono solo finalizzate ad essere contro qualcuno e non per qualcosa”. Cosi’ il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, a margine del congresso regionale del partito in corso a Bologna, commenta il monito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in materia di riforma della legge elettorale.

“La strada di coalizioni eterogenee -rimarca Casini- l’abbiamo gia’ vissuta, gia’ percorsa e l’Italia ha avuto solo disastri. Pero’ vedo che c’e’ molta nostalgia del passato, sia a sinistra che a destra, nostalgia di strade percorse che si sono rivelate fallimentari”.

Secondo Casini infatti, “da una parte si ipotizza un’alleanza di tutti contro, cosa che non ha mai funzionato, e dall’altra c’e’ un revanchismo della sinistra che vorrebbe raccattare tutto”. Insomma, per Casini, bisogna “non disperdere la lezione di questi anni” e rendersi conto che “le armate messe in piedi per vincere le elezioni non hanno risolto i problemi del Paese”. Inoltre, conclude Casini “e’ molto singolare chi chi profila un rischio Grecia parli della legge elettorale alla tedesca che non prevede il premio di maggioranza, che e’ esattamente quello che ha chiesto il Pd, per cui vedo una contraddizione insanabile”.










Lascia un commento