Berlusconi: Casini, dopo Monti c’è Monti, noi lista per Italia

Roma, 24 ott. (TMNews) – “Per me dopo Monti c’è Monti, non c’è Alfano, Vendola o Renzi”. Così il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini ha commentato, al ‘Tg1’, l’annuncio del ritiro di Silvio Berlusconi.

Se Monti non fosse disponibile a ripetere l’espertienza di Governo “noi avremo bisogno ancora di chiedere a una personaltà di questo tipo di continuare il lavoro”, ha precisato Casini, che ha ribadito l’intenzione di presentare una “lista per l’Italia” con “persone che stanno in questo Governo” e rappresentanti della “società civile”. Casini ha aggiunto: “Se questo nostro lavoro sarà condiviso da altri nel Pdl e nel Pd, magari”.

Quanto al Pdl, “la linea del Pdl se è quella della Santanché, non la condividiamo”, mentre “Alfano è diverso, è una persona che io stimo e speriamo venga emancipato da questa scelta di Berlusconi perché ce n’è bisogno”.

Il Pdl, secondo Casini, “deve riflettere sul suo Governo e sui suoi errori, perché questo paese ha rischiato la deriva greca e Monti lo ha tirato fuori per i capelli”. La “coalizione nuova” ha “salvato il paese”. Di conseguenza, “il tema al centro della riflessione delle primarie del Pdl mi auguro che sia l’autocritica sugli errori del passato”.










Lascia un commento