Cultura: Carlucci, garanzie al MAXXI e tagli alle attività culturali

(AGENPARL) – Roma, 25 ott – “Nella legge di stabilità appena presentata c’è un solo regalo alla cultura italiana: i 6 milioni al MAXXI, mentre vengono tagliate tutte le altre voci di spesa dei beni culturali per l’anno prossimo. Il MIBAC ha dato al MAXXI garanzie economiche che prima mai erano state concesse: dal 2013 il contributo annuo dello stato sarà di 6 milioni, mentre per l’anno 2012 lo stesso ministero aveva concesso 2 milioni appena”.
” Un ministero che appoggia la trasformazione dell’istituzione museale romana nella italiana Tate Modern – un museo che notoriamente vive grazie ai finanziamenti privati – dovrebbe sostenere le proposte di legge che favoriscono il coinvolgimento dei soggetti privati nel sostegno al settore culturale italiano prevedendo il potenziamento della fiscalità di vantaggio per i beni e le attività culturali”.
Lo dichiara la deputata dell’Udc Gabriella Carlucci.

“Per rafforzare gli investimenti nel settore delle attività culturali, la legge quadro sullo spettacolo dal vivo di cui sono relatrice e prima firmataria identifica tre modalità che permettono a queste attività di attrarre degli investimenti. Si tratta del fondo perequativo, del fondo per l’innovazione e del credito d’imposta (art.: 11, 12 e 13 dell’AC 136). Non si giustifica questa incoerenza da parte del Ministro Ornaghi che impedisce uno sviluppo vero in ambito culturale tramite l’iniezione di capitali privati mentre appoggia un stanziamento a fondo perduto a favore di una solo istituzione museale”.

 










Lascia un commento