Energia: Libè, strategia nazionale? Ora piu’ coraggio

(ANSA) – ROMA, 25 OTT – ‘La ‘Strategia Energetica Nazionale’? Mi sembra sia in grado di dare segnali positivi. Gli obiettivi sono tutti condivisibili, anzi sono obiettivi che a parole hanno sostenuto in tanti. Ora ci vuole realismo e la forza di attuare tutte le iniziative che nella pratica ci porteranno a dare all’Italia il ruolo che merita nel campo energetico. Non c’e’ bisogno di magie, ma di volonta’ e di coraggio’.
E’ quanto afferma il capogruppo Udc in commissione Affari costituzionali della Camera, Mauro Libe’.

‘Bisogna realizzare politiche e impianti indispensabili per dare futuro e lavoro alle nuove generazioni, nel rispetto – sottolinea l’esponente centrista – dei principi costituzionali che sanciscono il diritto alla tutela della salute. Sono poi convinto che la competenza in materie strategiche, come quella energetica, debbano essere in capo allo Stato – prosegue – che in proposito ha presentato una proposta di legge costituzionale: chi ha la competenza per decidere deve assumersi l’onere di ascoltare e concordare i modelli di sviluppo; quando una decisione e’ assunta si deve procedere evitando quel balletto di ricorsi su ricorsi che serve solo a bloccare lo sviluppo e caricare i cittadini di ulteriori costi’.










Lascia un commento