Catanzaro: Lagonia, attuare soluzioni per sicurezza Citta’

(ASCA) – Catanzaro, 26 ott – ‘La rapina compiuta ieri sul retro del palazzo della Questura, in pieno centro storico, e’ sintomatica della sfacciataggine con cui anche la microcriminalita’ agisce. Cio’ non solo ripropone il problema della sicurezza in citta’, ma lo evidenzia sotto quegli aspetti legati alla carenza di risorse e strumenti cui soffrono le forze di polizia, e sui quali la politica potrebbe fare di piu”.
Lo afferma Fabio Lagonia, Coordinatore segreteria cittadina Udc di Catanzaro.

‘Il problema lo si denuncia da anni, e per quanto riguarda il capoluogo di regione sono note le preoccupazioni circa lo stato di abbandono di alcuni quartieri, lasciati nel degrado e nell’anarchia piu’ totale. In questi territori urbani, ma ‘di confine’, assimilabili quasi a delle enclaves – sostiene Lagonia – vi e’ un’assenza dello Stato non certo per il disimpegno delle forze dell’ordine quanto piuttosto perche’ la politica non ha affrontato la problematica nei termini dovuti’.
‘La realta’ ci dice che finora sono mancate le risposte concrete, per cui la citta’ continua a soffrire l’assenza di nuovi presidi di sicurezza, che pure servirebbero’.










Lascia un commento