Comunali, Roma: Casini, esperienza Alemanno mai cominciata

(ANSA) – ROMA, 10 NOV – ‘Il sindaco Alemanno continua ad aprire all’Udc: io lo capisco ma per noi e’ una esperienza conclusa. Anzi, non e’ mai cominciata’. Lo ha detto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini intervenendo a una iniziativa del capogruppo capitolino Alessandro Onorato a Roma.
‘Io – ha affermato nel corso del suo discorso – non voglio parlare di Alemanno, perche’ e’ tutto talmente chiaro attorno a noi che e’ anche inutile parlarne’. Casini ha fatto riferimento ad alcune testimonianze di cittadini delusi dall’amministrazione comunale che si sono alternati sul palco e a un video che ha ripercorso le criticita’ del Campidoglio. ‘Testimonianze semplici e sincere – ha detto – di grande dignita” ma da cui emerge ‘una citta’ che si sta sfarinando. L’errore che ha fatto Alemanno e’ che in campagna elettorale ha fatto delle promesse pensando che poi dopo le elezioni avrebbe potuto non dare risposte’. Casini ha ricordato il caso dell’omicidio Reggiani e le politiche sull’immigrazione e sulla sicurezza. ‘Lo sfarinamento di Roma e’ per le promesse che non sono state mantenute. Inoltre la classe dirigente che il sindaco ha scelto per le municipalizzate e’ inadeguata, ne’ meglio ne’ meno peggio di quella che c’era’.
Il leader centrista e’ poi entrato nello specifico di alcuni punti come le manutenzioni: ‘Il problema – ha affermato – non e’ riasfaltare le strade ma mantenerle in buono stato. Fare dei lavori che non siano dei magna-magna. Non facciamo gli errori di chi ci ha preceduto, quelli di Roma non sono certo problemi facilmente risolvibili ma devono essere occasione di confronto, e non e’ vero che a Roma e nel Lazio siamo tutti uguali, non facciamo grillismi d’accatto: ci sono persone che hanno lavorato bene. Dobbiamo voltare pagina con coraggio. Oggi si e’ aperta una pagina importante – ha concluso Casini – da qui deve partire la riscossa per cambiare Roma’.(ANSA).










Lascia un commento