Diffamazione: Gargani, Ue ci condanni per pagina amara

(AGI) – Roma, 14 nov. – “Il voto del Senato sul ddl diffamazione scrive una pagina amara per la nostra democrazia, svilendo per ragioni di bassa propaganda da fine legislatura uno dei diritti basilari non solo della nostra Costituzione ma anche della Carta europea dei diritti fondamentali. E’ quanto ha affermato il capogruppo dell’Udc al Parlamento europeo Giuseppe Gargani, che aggiunge: “per questo chiederemo all’Ue di condannare esplicitamente il provvedimento”.

Gargani si e’ detto, inoltre, “meravigliato da alcune delle firme comparse sull’inqualificabile emendamento presentato dalla Lega. A questo punto anche se il decreto si arenasse in Parlamento, non impedirebbe il carcere per Sallusti, creando un pericoloso precedente e lanciando un implicito segnale intimidatorio alla stampa. Questo scenario, per la sua gravita’, racchiude un monito che va oltre i confini nazionali, meritando di essere affrontato anche a livello comunitario”. “Per questa ragione – ha concluso l’eurodeputato dell’Udc – m’impegnero’ a sollevare il problema davanti alle istanze Ue, a cominciare dalla Commissione, chiedendo una esplicita condanna”.










Lascia un commento