Rai: Rao, Vigilanza forse ente inutile, ma il canone va pagato

(ASCA) – Roma, 15 nov – ‘Quando parlo di Rai mi accaloro perche’ ci sono molte questioni insolute. Temo che d’ora in poi la Rai si dovra’ difendere da sola. Perche’ arriveranno le direttive da Bruxelles anche in campo televisivo e la nostra autonomia di azione si ridurra’. Ecco perche’ forse la Commissione parlamentare di Vigilanza e’ diventata un ente inutile pero’ in questa legislatura abbiamo prodotto un nuovo contratto di servizio che punta a difendere gli utenti’.
Lo ha detto Roberto Rao, Udc, componente della commissione parlamentare di Vigilanza, in un convegno sulla Rai promosso dal mensile ‘Il domani d’Italia’, diretta dal senatore Pd Lucio D’Ubaldo.

Rao ha poi continuato: ‘Per me ci sono due priorita’. La prima e’ quella di liberarci dalle faziosita’ e dare via libera all’attuale dirigenza del servizio pubblico per agire in ogni direzione, a iniziare dalle nomine e dalla riduzione dei costi. La seconda: occorre far pagare il canone. Non puo’ essere per esempio che alcuni colleghi della Lega Nord difendano gli evasori dicendo che si tratta di una obiezione di coscienza’. Attualmente la percentuale di evasione e’ pari al 41% ed e’ la piu’ alta in Europa.










Lascia un commento