Governo: Casini, Monti resti premier con suffragio cittadini

Milano, 17 nov. (Adnkronos) – “Noi lavoriamo perche’ alle prossime elezioni politiche Mario Monti sia richiamato in servizio permanente effettivo e sia investito dalla gente della possibilita’ di continuare a lavorare”.
Lo dice il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, durante un incontro pubblico a Milano.

Per Casini “oggi deve essere ancora la politica, dopo le elezioni, col suffragio dei cittadini, a richiamare questo presidente del Consiglio e dirgli: ‘Continua, fai un governo e cerca di risolvere i problemi con lo spirito con cui li hai affrontati’. Basta promesse, populismo, demagogia, si’ al senso del dovere e della responsabilita’”.
“Noi – ha continuato Casini – dobbiamo fotografare la realta’ dell’Italia. I governi di destra e di sinistra negli ultimi vent’anni non sono stati in grado di affrontare la crisi del Paese. La politica ha chiamato Monti, in un momento drammatico, per evitare di fare la fine della Grecia”.

Oggi, prosegue Casini, “non vediamo un’alternativa alla sua credibilita’ e affidabilita’. Non e’ l’uomo della Provvidenza, non governa guidato dallo Spirito Santo. Fara’ gli errori che fanno tutti, ma ha un grado di affidabilita’, di riconoscibilita’ esterna, di credibilita’ per guidare l’Italia che da tempo mancava nella politica italiana”.
“Io apprezzo tutti i miei colleghi – ha proseguito Casini – e anche gli aspiranti colleghi, ma francamente ritengo che ci sia una credibilita’, una professionalita’ internazionale da parte di Monti. La politica non e’ stata buona a risolvere i problemi degli italiani e ha chiamato lui”.










Lascia un commento