Sla: Delfino, serve legge ad hoc, non bastano fondi

(ANSA) – ROMA, 21 NOV – ‘I cittadini malati di Sla e quanti sono affetti da patologie gravissime non chiedono la luna: aspirano semplicemente a vivere almeno con dignita’ le condizioni di salute in cui vertono. Finora le risposte della politica e delle istituzioni sono state inadeguate. I 200 milioni assegnati nella Legge di Stabilita’ per la non-autosufficienza e i 300 milioni per il Fondo sociale rappresentano un primo segnale di maggiore sensibilita’ rispetto a quella dimostrata coi tagli lineari dal precedente governo, ma occorre uno sforzo ben piu’ consistente’. Lo dichiara il deputato dell’Udc Teresio Delfino a margine della manifestazione di protesta davanti al Ministero dell’Economia da parte dei cittadini affetti da Sla.

‘Ricordo – sottolinea l’esponente centrista – che c’e’ una proposta di legge, gia’ approvata all’unanimita’ alla Camera oltre un anno fa, che riconosce un beneficio previdenziale a tutti quei lavoratori che da anni sostengono sacrifici enormi per prendersi cura dei propri cari colpiti da queste gravi malattie. Credo che l’approvazione di questo provvedimento dimostrerebbe, piu’ di tante belle parole, quanto la nostra societa’ sia davvero civile, solidale ed europea’. (ANSA).










Lascia un commento