Comunali: Smedile, bene richiami a responsabilita’

(DIRE) Roma, 21 nov. – “Fortunatamente ieri il segretario regionale del Pd Gasbarra e’ tornato ad accorgersi che esiste un centro moderato con cui ragionare, cosa che gia’ da tempo fa il capogruppo capitolino e candidato alle primarie Pd per sindaco, Marroni, che sempre ieri ha ribadito la proposta di proseguire il progetto politico costruito dalle opposizioni negli ultimi cinque anni a Roma. Ed oggi l’interessante l’analisi di Bettini, forte ma con qualche forzatura, che pur dimenticando di citare la discriminante Idv ed esagerando in modo sgarbato nei giudizi sommari e ingenerosi verso Casini e le dirigenze locali dell’Udc, inserisce nel dibattito politico un richiamo alla responsabilita’ a tutte le forze progressiste e moderate per il bene del paese”.

Lo dichiara Francesco Smedile, consigliere Udc di Roma Capitale e presidente della commissione Riforme Istituzionali per Roma Capitale.

“La Dc- prosegue Smedile- avvio’ questa fase nel ’45 con De Gasperi per la ricostruzione post bellica. Ma piu’ adatto, a mio modesto parere, a rappresentare un modello per l’attuale congiuntura sarebbe il richiamo alla figura di Aldo Moro”.

“Il Pd quindi ha deciso di intraprendere una nuova linea politica che mi auguro non sia ne’ una furbesca provocazione, ne’ un prendere o lasciare. Nella prospettiva innovativa dell’intesa tra forze diverse, bisogna essere capaci di accogliere le diversita’, come abbiamo dimostrato in Sicilia, e cessare le ostilita’. Se fosse cosi’, dalle parole si dovra’ passare ai fatti. Vale per tutti, e coerentemente si dovrebbe rimettere in discussione, primarie od altro, la scelta del candidato per il Lazio”.










Lascia un commento