Ddl stabilita’: Ciccanti, su Nota variazione solo problema tecnico

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 22 nov – “Da un approfondimento fatto e’ emerso che si e’ trattato di un problema di rappresentazione tecnica dei dati nella tabella che incamera gli effetti della legge di Stabilita’”. Il relatore alla Camera al Ddl Bilancio, Amedeo Ciccanti (Udc), conferma cosi’ implicitamente quanto affermato in Aula dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, circa la questione del rinvio del voto finale su Ddl nota di variazione e Ddl bilancio. Il relatore aveva sollecitato il Governo a chiarire la “mancata coincidenza” tra il dato sulle mancate entrate attese per il 2013 indicato in ottobre in sede di presentazione del Ddl stabilita’ (2,417 miliardi) e lo stessa voce indicata oggi con la ‘Nota’ (754 milioni).

Una differenza, e’ stato successivamente chiarito dall’Esecutivo, che tiene conto della riclassificazione, di fatto da ‘uscite’ a ‘entrate’ di 1,630 miliardi destinati al Fondo nazionale per il Tpl, derivanti dalle accise di competenza regionale. La commissione Bilancio si riunira’ lunedi’ prossimo, nel pomeriggio, per dare il via libera per il voto dell’Aula al Ddl con la Nota di variazione.

 

 

 










Lascia un commento