Governo: Casini, segno di debolezza paura che Monti si schieri

(AGI) – Bari, 24 nov. – “Vedo che c’e’ un grande nervosismo, la paura che Monti si schieri e’ un segno di debolezza enorme”. Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, intervenendo oggi a Bari all’assemblea “Le donne per l’Italia – Insieme per il Sud”. Secondo Casini e’ “la paura che circonda alcuni schieramenti politici, o addirittura le minacce che vengono conferite nei confronti del presidente del Consigli affinche’ non si schieri – ha proseguito – si vuole tenere Monti sotto vetro, in una condizione di terzieta’ neutra. Monti fara’ quello che ritiene”. “Nelle nostre polemiche sul terreno della politica e dei partiti – ha precisato Casini – non coinvolgiamo il Capo dello Stato. E’ al di sopra delle parti e istituzionalmente corretto come sempre”. “Noi non ci siamo mai nascosti dietro qualcuno, ci siamo sempre presentati agli italiani, e ci presenteremo, con la nostra faccia, col nostro bilancio essendo stati i primi a dire che il bipolarismo – ha concluso – ha portato l’Italia nella condizione della Grecia e che solo con un Governo di responsabilita’ nazionale ce la saremmo cavata”.










Lascia un commento