Scuola: Casini, insegnanti e studenti non vogliono capire

Roma, 28 nov. (TMNews) – “Nelle manifestazioni degli insegnanti e in quelle degli studenti cui abbiamo assistito nelle ultime settimane ho visto una grandissima superficialità e non una voglia di capirsi ma di non capirsi, una voglia di prendere spunto dai problemi della scuola per fare una gara di speculazione per prendere voti in campagna elettorale”. Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, intervenendo al convegno organizzato dalla Consulta dell’Udc per la scuola dal titolo: “La costruzione di una scuola orientata al futuro con un respiro di lungo periodo e dimensione educativa basata sul merito”.

“Se vogliamo che la scuola libera non sia di elite ma figlia della libera scelta – ha aggiunto Casini – bisogna renderla accessibile a tutti”.










Lascia un commento